Tappo di sughero o a corona?

Tappo di sughero o a corona?

Combatti il “sentore di tappo”!

Per un vignaiolo ogni scelta è importante e perché sia vincente bisogna farla con competenza e valutando molte variabili con attenzione.
Una tra le varie domande da porsi riguarda il tappo: “Quale tappo utilizzare per tappare il vino?”

Secondo uno studio condotto da Walter Massa – celebre vignaiolo del tortonese – assaggiando lo stesso vino tappato in maniere differenti, si può sentire che il vino con il sapore migliore è quello chiuso con il tappo a corona.

Perché?
Con il tappo a corona, diversamente da quello di sughero, si evita il cosiddetto sentore “di tappo” nel vino.
Ma cosa significa che “questo vino sa di tappo”?

Il sapore/odore di tappo, è dovuto alla presenza di un fungo, l’Armillaria Mellea, infestante della quercia da sughero, che ha il tricloroanisolo (TCA) quale prodotto del metabolismo secondario. Questa molecola conferisce al vino un odore che può essere descritto come quello di un quotidiano ammuffito o – banalmente – di “cane bagnato”.

Il tappo a corona, al contrario, viene preferito sempre da più persone, in quanto riesce a limitare il quantitativo di ossigeno che entra ogni anno nella bottiglia, e che può causare l’ossidazione del liquido.

Grifo vuole solo il meglio per i suoi clienti, e offre quindi una vasta gamma di tappatrici a corona che vengono reputate le migliori per mantenere buono il sapore del vino.
Scopri i nostri modelli!